Tel. +39 0165 361190

CONTINUARE A DONARE ANCHE IN QUESTO MOMENTO

28 aprile 2020
L'IMPORTANZA DI DONARE PER FAR FRONTE AL COSTANTE BISOGNO DI SANGUE L'AZIONE DI AVIS VALLE D'AOSTA PER UNA COMUNICAZIONE CORRETTA E SICURA

 

E' importante prima di tutto ricordare l'importanza di andare a donare anche in questo momento. Le donazioni possono essere fatte in sicurezza seguendo le precauzioni indicate dal CNS e dalle autorità sanitarie. “Questo il messaggio che anche in Valle d'Aosta diamo ai nostri donatori – dice il Presidente regionale AVIS Pier Paolo Civelli - che finora hanno risposto bene senza far mancare il loro apporto generoso, merito anche del sistema di chiamata programmata. Il bisogno di sangue non si ferma mai, sono 1800 pazienti ogni giorno che hanno bisogno di trasfusioni e per questo il Presidente Avis nazionale ha lanciato un appello a tutti noi per fare squadra e continuare a portare al dono i nostri soci. AVIS nazionale ha inoltre creato un equipe di comunicazione alla quale partecipa anche AVIS Valle d'Aosta – spiega il Presidente regionale AVIS Pier Paolo Civelli che ne è referente – per il monitoraggio della situazione quotidiana ed in particolare sui messaggi che circolano onde evitare disinformazione, per la diffusione costante e garantita delle informazioni sull'applicazione delle disposizioni sanitarie, oltre alla predisposizione di testi e post da veicolare sul web e sui social attraverso la capillare rete informativa di Avis su tutto il territorio. Dobbiamo anche ricordare che nei due centri prelievo in bassa valle a Verres e Donnas sono attivi i volontari Avis che accolgono i donatori ( oltre 800 gli avisini in bassa valle) e li accompagnano nella loro donazione fornendo informazioni e servizio ristoro. Rispetto alle ultime disposizioni ci teniamo a ricordare che i donatori di sangue che vanno a donare non possono essere soggetti a restrizione negli spostamenti, esibendo agli eventuali controllori il tesserino rosso AVIS e il foglio di convocazione o l'autocertificazione al dono. Anche Avis Valle d'Aosta ha risposto in modo compatto e con senso di responsabilità grazie all'opera dei volontari e dirigenti associativi delle 21 sezioni comunali con cui siamo in costante contatto quotidiano e che ringrazio per la loro dimostrazione di impegno e maturità civile.

 

Fonte: AVIS VALLE D'AOSTA